Sonno bianco
EDITORE: HACCA
282 pag. 16 €

Stefano Corbetta
 

Una pallina rotola e una famiglia crolla in un silenzio fatto di rabbia, bugie, senso di colpa, isolamento e rancore che cresce nel tempo. In mezzo c'è un incidente con due vittime, due gemelle di otto anni: Bianca entra in coma, Emma resta zoppa. Nove anni dopo, una è in stato vegetativo, in un "sonno bianco", e sembra dare deboli segnali di ripresa, l'altra è quasi maggiorenne, s'innamora e ha un'offerta che non vorrebbe rifiutare, ma il silenzio a casa la sommerge senza vie di salvezza. Solo il padre, a suo modo, sembra cercarne per tutti, e Stefano Corbetta racconta il dramma familiare senza renderlo lacrimevole o patetico, con una tensione che cattura il lettore come in un thriller, senza facili lieto fine.

Di Alberto Sebastiani

Le coccinelle

non hanno paura
EDITORE: MORELLINI
256 pag. 14,90 €

Stefano Corbetta
 

Teo ha un segreto: può fotografare con gli occhi e rivedere quelle immagini anni dopo, ancora perfette. E con la sua Nikon, per una vita, ha ritratto il mondo. Perciò lo sa bene, le fotografie nascondono sempre un segreto. Ma il mondo di Teo non è una fotografia, perfetta e immutabile, si consuma, e lo fa molto in fretta, perché Teo adesso ha poche settimane di vita. E così Luca, esperto di jazz, non lo lascia mai solo, e nemmeno Elena, la sua compagna che aspetta un bambino. Poi c'è Arianna che illumina tutto ciò che tocca, la giovane psicologa che lo guiderà in un viaggio a caccia di un uomo misterioso, alla scoperta della verità nascosta in un dattiloscritto emerso da un passato lontano e in una vecchia fotografia in bianco e nero. Un romanzo sulle piccole grandi occasioni che la vita ci riserva, sulle scelte che possiamo compiere quando non c'è più tempo.  
 

Polittico
EDITORE: CAFFÈ ORCHIDEA
282 pag. 14 €

a cura di: Francesco Borraso
 

Storie che si susseguono in un caleidoscopio di immagini, svelano una cosmogonia laica e contemporanea fatta di personaggi minori; restituiscono una pluralità vibrante indagando nelle ferite dei giorni. Diciotto tra i migliori scrittori italiani della nuova generazione – con diciotto differenti angolazioni sul mondo – delineano una mappatura sullo stato del racconto. Spetta al lettore scegliere da che parte cominciare, su quali spazi soffermarsi. Gli autori dei racconti sono: Angelo Di Liberto, Orazio Labbate, Carmen Pellegrino, Peppe Millanta, Giorgia Tribuiani, Silvia Longo, Licia Pizzi, Francesco Borrasso, Stefano Corbetta, Enrico Macioci, Ezio Sinigaglia, Gilda Policastro, Andrea Zandomeneghi, Mariasole Ariot, Valentina Durante, Guido Del Giudice, Mario Schiavone, Alessio Romano.

Mosche contro vetro
EDITORE: MORELLINI
246 pag. 14,90 €

a cura di: Luca Raimondi

Prefazione: Paolo di Paolo
 

Nel 1943 Leo Kanner ha descritto per primo la sindrome autistica su una rivista medica specializzata. Di lì a poco Hans Asperger ne ampliò la definizione. Il progressivo miglioramento delle diagnosi ha ulteriormente ingigantito le statistiche numeriche: solo negli Stati Uniti ci sono oltre due milioni di persone nello spettro autistico e decine di milioni in tutto il mondo.Di conseguenza l’autismo è un universo, dai tanti enigmi e dalle mille (a dir poco) sfaccettature. Gli autistici sono dei soggetti dalle caratteristiche anomale e affascinanti, a volte disabili e a volte abilissimi. Come ha scritto Gianluca Nicoletti “l’autistico è un perenne estraneo, imprigionato tra gente a lui sconosciuta, inconoscibile, e dalla quale ha pochissime speranze di essere realmente capito”. Insomma, mosche contro vetro, secondo la definizione coniata da Pier Carlo Morello (scrittore realmente autistico, presente in questa raccolta), che soltanto ottime penne possono provare a raccontare, trovandogli un posto privilegiato nell’ambito delle loro creazioni: 20 autori, dotati di enorme tecnica, esperienza e fantasia, si fanno forti della loro curiosità, della loro sensibilità artistica e dei loro strumenti culturali per affrontare un tema delicato e complicato, su cui si sa ormai tanto, mai però abbastanza.  

Lettere alla madre
EDITORE: MORELLINI
160 pag. 13,90 €

a cura di: Anna Cagno
 

Con il sapore vintage e aperto della forma epistolare, autori di grido affrontano in maniera toccante ed emozionante, in forma personale o narrativa, la dinamica intensa e complessa dell’eterno rapporto con la madre. “Lettere alla madre” è un’antologia epistolare che raccoglie i contributi di alcune tra le voci più interessanti del panorama editoriale italiano tra scrittori e giornalisti. A ispirare la raccolta è Georges Simenon e la sua “Lettera a mia madre”, piccolo capolavoro del creatore del commissario Maigret. Ogni lettera ripercorre in modo intimo e personale la memoria e i ricordi della propria origine; alcune si confrontano con il dolore della perdita, altre con il passato, la nostalgia dell’infanzia e il tempo. 

Gli autori sono tutti “over 30”, voci mature, colte in quel momento di passaggio tra essere ancora figli e doversi inventare, ogni giorno, genitori.

Stefano Corbetta: corbettastefano1@gmail.com

Literary Agency: Loredana Rotundo

email: info@lrliteraryagency.com

©Stefano Corbetta 2020 - Privacy policy  - webdesign: neretto